Un ricordo - lavanda, l’incantevole belezza blu

La lavanda è una bellissima pianta dal colore blu con una fragranza magnifica. Gli armadi delle nonne di Hvar profumavano di questo fiore, e quando si stendevano le lenzuola di stoffa grezza, a tutti pareva di essere nel paradiso incantevole.

È interessante che la lavanda, anche se è una pianta mediterranea, è arrivata sull’isola di Hvar nei anni venti del secolo scorso – nel 1928 è stato piantato il primo cespuglio di lavanda, per essere precisi, il cespuglio ibrido di lavanda chiamato "budrovka".(Lavandula Hybrida Reverchon II). Nel 1947 sono stati piantati circa ai 30 ettari di terreno roccioso che producevano circa 500 chilogrammi di olio. Negli anni sessanta del secolo scorso la coltivazione è aumentata in modo intenso, la lavanda si coltivava su 600 ettari e si producevano 20 tonnellate di olio. Questa epoca d'oro è durata circa vent’anni.

Con lo sviluppo del turismo e la coltivazione degli ulivi, l'interesse per la lavanda cade, e specialmente dopo tre grandi incendi che hanno distrutto una grande parte delle piantagioni di lavanda, oggi solo 80 ettari del terreno roccioso sull' isola sono coltivati a lavanda e si produce tra 3 e 5 tonnellate di olio.

Lavandula intermedia del isola di Hvar è ricca d’olio essenziale il quale ha le caratteristiche riconosciute. È antidolorifico, diminuisce i problemi reumatici, sciatica, artrite e dolori muscolari. È uno degli oli rari che si può mettere direttamente sulla pelle per aumentare la cicatrizzazione. L'olio è un efficiente antisettico, battericida, e disinfettante. Aiuta con i problemi polmonari, è utile per le allergie...Allontana le tarme e le zanzare, perciò quando verrete a Jelsa, non dimenticate di fermarvi alle bancarelle sulla strada dei produttori autoctoni per acquistare degli astucci di lavanda per i vostri armadi e le bottigliette di questo olio prezioso dell’isola di Hvar.

1/15Lavanda

go rightgo left
Loading...